Tempo libero

Una giornata fantastica

Non lo nego. E’ stato uno dei miei sogni purtroppo non realizzati. Devo dire che per un breve periodo ci siamo andati veramente vicino vicino. Ma vicino non conta e, devo dire, è una delle poche cose che, una volta posta come obiettivo, non siamo riusciti a realizzare.

La “febbre” è notevolmente calata, non è più il sogno che inseguivamo con un certo ardore. Intanto la patente è rinnovata per i prossimi dieci anni quindi, fino a 64 ancora mi lascio aperta qualche porticina….come si dice, “non si sa mai”.

Era l’ultima domenica di  ottobre di non ricordo quale anno. Quella in cui la notte si cambia orario e si certifica il passaggio da un’estate ormai alle spalle ad un autunno dritto in faccia. Come il grecale che ci accompagna per tutta la veleggiata, fresco, teso, un mare calmissimo sotto costa e leggermente movimentato a qualche miglia lontano da essa.

Marina, Castiglione, le Formiche, Cala di Forno, Bocca d’Ombrone e rientro in porto. Pura poesia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi