Fotografia

Uno scatto particolare

Era un po’ di tempo che frequentavo, più o meno assiduamente, la Diaccia Botrona, oasi naturalistica a due passi da dove abito.

Quella mattina poco movimento aviofaunistico, salvo appunto qualche spatola.

In fase di sviluppo, con un crop forse un po’ esagerato, riuscii a leggere la targhetta apposta sulla zampa sinistra.

Ricordo che scrissi all’ente che si occupa della migrazione e mi risposero, dopo qualche settimana, indicandomi il percorso tracciato della spatola su una mappa globale.

L’Africa, soprattutto la fascia equatoriale, sembrava essere la sua dimora abituale.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi